Il riuso e il riciclo delle batterie al litio

Per le batterie al litio, il “fine vita” è inteso come il calo delle prestazioni fino a un punto tale da non renderle più adatte per l’impiego.

Le batterie al litio hanno infatti un ciclo di vita compreso i 500 e gli 800 cicli di ricarica, oltre al numero di cicli per prolungare la vita delle batterie al litio è molto importante anche non caricarle mai oltre la soglia dell’80% o scaricarle sotto la soglia del 20%.

Speciali circuiti denominati BMS o battery management system consentono inoltre di gestire e bilanciare la carica e il voltaggio tra tutte le singoli unità costituenti un pacco.

Nonostante tutte le cure e gli accorgimenti che si possano prendere, a un certo punto la autonomia del veicolo calerà fino a un punto di non ritorno

Un cavallo non più buono per le corse, può diventare un ottimo cavallo da tiro!

Le batterie a fine vita si possono usare per impieghi meno gravosi di prima e dove la autonomia o lo spunto non sono più un fattore così fondamentale.

Si pensi ad esempio ad un accumulatore di energia solare, immagazzina lentamente la corrente elettrica durante tutto il giorno dai pannelli per poi rilasciarla con assorbimenti massimi di qualche kW.  In alternativa al riuso, si può procedere al riciclo delle celle, recuperando i materiali di cui sono costituite.

Il mercato dei pacchi batteria usati e certificati diventerà quindi un fiorente interscambio.